Gli Incontri Tra/Montani sono nati nel 1990 con lo scopo di far conoscere, unire e favorire la collaborazione tra le associazioni culturali che operano nelle vallate alpine attraverso eventi annuali, che si tengono di volta in volta in località differenti e nei quali si affrontano tematiche legate alla cultura, economia, tradizione, storia ed attualità delle valli e delle comunità montane. Nel corso degli anni gli Incontri Tra/Montani si sono fatti conoscere ed apprezzare anche fuori dai confini delle Alpi, arrivando a stringere collaborazioni e ad accogliere nei propri convegni sempre più associazioni e studiosi provenienti da gran parte delle realtà montane italiane.

 

Convegni dal 1990                                                              atti digitalizzati »
 

 

1990

Gardone Val Trompia (Brescia)  Alla ricerca di un’identità culturale delle vallate alpine

 
1991

Sonogno Valle Verzasca – Canton Ticino (Svizzera) La costituzione dell’ambiente montano

 
1992

Pieve di Bono (Trento) Dal comune rurale al comune moderno

 
1994

Cividate Camuno – Lozio (Brescia) Il turismo culturale nelle alpi – Le prospettive del turismo culturale nelle vallate alpine

 
1995

Malè (Trento) L’impatto del turismo di massa sull’ambiente umano nelle valli alpine

 
1996

Tirano (Sondrio) Valli alpine ed emigrazione

 
1997

Gaverina Terme (Bergamo) Identità delle popolazioni montane tra memoria, isolamento e trasformazione

 
1998

Montereale Valcellina (Pordenone) La memoria come storia – La memoria come risorsa

 
1999

Poschiavo (Svizzera) I problemi di comunicazione tra le valli alpine e le nuove opportunità offerte dall’informatica

 
2000

Chiavenna (Sondrio) Luoghi di incontro e di convivialità nelle Alpi: i crotti di Chiavenna

 
2001

Acqua Calda (Valle di Blenio – Svizzera) Le Alpi: l’utopia del parco – il parco dell’utopia

 
2002

Dimaro – Malè (Trento) La montagna, l’uomo, il sacro – La religiosità nelle valli alpine dalla tradizione alla globalizzazione

 
2003

Clusone (Bergamo) I giochi della tradizione alpina

 
2004

Längenfeld / Öztal (Tirolo – Austria) Agricoltura e pastorizia in montagna

 
2005

Condino (Trento) Recupero dell’artigianato nelle valli alpine: occasione di sviluppo o finzione turistica?

 
2006

Costa Valle Imagna (Bergamo) Insediamenti rurali e cultura del paesaggio

 
2007

Carnia (Uine) Formazione, Informazione e Lavoro: quale possibile sviluppo per i giovani in montagna

 
2008

Valle Camonica (Bs) Stregoneria ed intolleranza dai roghi medioevali ad oggi

 
2009

Santo Lucio Di Coumboscuro (Cn) La scuola nelle terre alte e nelle minoranze linguistiche

 
2010

Giazza – Selva di Progno (Lessinia – Vr) Il valore culturale delle lingue e dei dialetti nelle valli alpine

 
2011

Valsesia (Vc) La cucina delle Alpi tra tradizione e rivoluzione

 
2012

Porretta Terme (Bo) Passi e crinali di montagna

 
2013

Bagolino (Bs) Artisti itineranti di montagna, dal Medioevo all’età Moderna

 
2014

San Fedele Intelvi (Co) Borghi montani e case d’artista

 
2015

Asiago (Vi) Montagne di guerra. Montagne di pace

 
2016

Gorno (Bg) Le miniere delle Alpi. Il futuro di una storia millenaria

 
2017

Sant’Omobono Terme – Corna Imagna (BG) Riabitare le Alpi. Rigenerazione sociale di luoghi, architetture, produzioni e identità locali

 
     
2018
Barzio (LC)  Arte casearia e zootecnia nelle Valli Alpine e Prealpine
 
2019
Pescolanciano (IS) – Alto Molise  Lo sviluppo sostenibile come nuova identità per la montagna
 
2020
Pieve di Bono-Prezzo / Valle del Chiese, Trentino  La montagna: uno scrigno da non perdere