Il Centro Studi Judicaria nel suo archivio dispone di una ricca sezione di pergamene, originali e trascritte, relative ai territori della Judicaria. Attraverso il prezioso lavoro dei collaboratori della Sezione Antiche Carte Franco Bianchini e Gilberto Nabacino si sono trascritte 2044 pergamene, raccolte in 85 volumi e divise per ambito territoriale, che provengono dagli archivi comunali di molti paesi della Judicaria, dall’Archivio di Stato di Trento, da molti archivi parrocchiali e da alcuni archivi privati. In elenco la provenienza delle pergamene è:

Archivio di Stato di Trento

Comunale Daone

Comunale di Bagolino

Comunale di Dro

Comunale di Pieve di Bono

Comunale di Roncone

Comunale di Stenico

Comunale di Storo

Comunale di Storo ex Comunale Darzo

Comunale di Tiarno di Sotto Fondo Famiglia Sartori

Comunale di Tione

Parrocchiale di Bono

Parrocchiale di Breguzzo

Parrocchiale di Castel Condino

Parrocchiale di Cimego

Parrocchiale di Dro

Parrocchiale di Iavrè

Parrocchiale di Lardaro

Parrocchiale di Pieve di Bono Curazia di Por

Parrocchiale di Pieve di Bono S. Giustina

Parrocchiale di Praso; Comunale di Condino

Parrocchiale di Ragoli

Parrocchiale di Roncone

Parrocchiale di S. Lorenzo in Banale

Parrocchiale di Santa Croce del Bleggio

Parrocchiale di Stenico

Parrocchiale di Storo

Parrocchiale di Tavodo

Indice trascrizioni

 
Gli argomenti trattati nei documenti e nelle raccolte sono i più vari: “Registri dei Malefici”, atti notarili, vendite, pergamene della famiglia Lodron, documenti ecclesiastici e molti altri.
 
L’ARCHIVIO DELLE SETTE PIEVI
 
È del 2018 l’importante donazione al Centro Studi da parte di Giuliana Boni (una discendente del famoso farmacista/storico Guido Boni) dell’Archivio delle Sette Pievi: un prezioso corpus di manoscritti, raccolti in 27 fascicoli, che vanno dal 1407 al 1770 e relativi ai privilegi concessi dai Vescovi trentini ai Giudicariesi, proclami, imposizioni fiscali e varie vertenze giudiziarie. Il tutto, grazie sempre al lavoro di Gilberto Nabacino e Franco Bianchini, è stato integralmente trascritto.