Centro Studi Judicaria

Il cimitero di guerra austro-ungarico di Bondo 1914-1918 – Testimonianze – 1997

€10,00



Ogni Comunità, conserva tracce della propria microstoria e del proprio passato che fanno sempre meditare e riflettere. In genere nei nostri paesi di montagna sono le chiese, le edicole o capitelli, le lapidi che ci attestano la fede delle nostre genti ed i tempi della sofferenza e del lutto. Sono soprattutto questi monumenti che segnano il passato vissuto dai nostri padri. La nostra Val Giudicarie, lontana dalle grandi vie di comunicazione, visse quasi sempre di riflesso i grandi avvenimenti del tempo medioevale e moderno. Solo “La guerra delle noci” e la “Distruzione del dazio di Tempesta” possono avere valenza di movimenti popolari e di insofferenza verso i governanti di allora. Il secolo scorso, invece, portò la nostra Terra a vivere momenti di significato nazionale perché tali si possono considerare l’avventura dei Corpi Franchi e la comparsa di Garibaldi. All’inizio di questo secolo la Val Giudicarie fu, purtroppo, teatro di una guerra tanto sanguinosa quanto drammatica. Le nostre genti, già provate dai molti lutti per i caduti in Galizia ed in Russia, dovettero subire le vicissitudini che colpirono la Valle per il fronte venutosi a creare durante il conflitto fra l’Italia e l’Austria (1915-18). A testimonianza di questa lotta, combattuta sui ghiacciai dell’Adamello e fra le rocce delle nostre montagne giudicariesi, ancora oggi sorge a Bondo il cimitero di guerra austro-ungarico che accoglie le salme dei soldati dell’Impero caduti per la loro Patria. Gli abitanti del piccolo paese si sentono orgogliosi di questa possente costruzione che custodiscono con grande rispetto e molto amore.


Categoria: .

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni, vuoi essere il primo?

Scrivi la prima recensione per “Il cimitero di guerra austro-ungarico di Bondo 1914-1918 - Testimonianze - 1997”

*

Current month ye@r day *

Via-dei-migranti-stagionali Rivista Judicaria