Centro Studi Judicaria

FORAGING JUDICARIA

Andar per erbe dal Garda alla Rendena
conferenza teatralizzata sulle piante alimurgiche a cura di Sara Maino, regista ricercatrice
e Maria Pia Macchi, antropologa

prodotta dal Centro Studi Judicaria di Tione

“Se ti trovassi in montagna e non hai più niente da mangiare, prendi i cardi! Vedrai che…”Era una favola assurda, non c’era bisogno di mangiare i cardi a quel tempo, non c’erano guerre. Ma, il modo in cui te le raccontavano… la storia ti appassionava e ti faceva meglio ricordare queste cose.
(Dino Dellaidotti, un testimone)

Per foraging si intende “andare alla ricerca di cibo, erbe e piante spontanee nel territorio” – attività che dagli animali, come l’orso, si estende agli esseri umani. “Foraging Judicaria” è una conferenza teatralizzata che intende raccontare la conoscenza delle piante alimurgiche cioè le erbe che tolgono la fame – e il loro uso alimentare e curativo nel territorio della Judicaria. È l’evento di restituzione di una ricerca biennale condotta dalle due ricercatrici, che tra il 2017-18 hanno intervistato numerose persone nell’Alto Garda, Bleggio, Valle del Sarca, Trento e le Valli Giudicarie.
Lo scopo era di indagare come la conoscenza delle erbe spontanee sia cambiata nel tempo, di intercettare passioni, valori, saperi antichi e interesse per la conservazione della biodiversità.
Tra i testimoni narranti, ritroviamo appassionati e botanici, artisti e insegnanti, ristoratori e raccoglitori professionisti, anziane e anziani fino alle nuove generazioni di imprenditori biologici.
La conferenza si avvale dei testi della ricerca, di materiali multimediali come video, immagini e interviste e di letture sceniche. Alla narrazione scientifica si accostano le testimonianze degli informatori, che con il racconto delle loro storie di vita, dalla trasmissione dei saperi alle tecniche di raccolta delle erbe, dalle leggende agli aneddoti sull’uso delle piante e delle bacche, ci conducono in un mondo di conoscenze straordinarie.
E pertanto, la ricerca si costituisce anche come occasione per valorizzare la memoria delle persone più anziane e custodire dati che potrebbero andare persi: “Dalle testimonianze raccolte risulta che l’utilizzo delle piante alimurgiche, la valorizzazione della conoscenza tradizionale e delle ricette dei nonni può contribuire a migliorare le condizioni di salute e la qualità della vita, ridando spazio a una relazione con la natura capace di integrare il sapere degli anziani con la curiosità dei più giovani.”

 

https://www.crushsite.it/it/incontri/2019/foraging-judicaria-andar-per-erbe-dal-garda-alla-rendena.html



< Torna alla lista
Via-dei-migranti-stagionali Rivista Judicaria